Saltar al contenido

Principali benefici di una dieta vegetariana

Negli ultimi anni, il vegetarismo è diventato sempre più popolare in quanto un numero crescente di individui preoccupati per lo stato del mondo ha iniziato a cancellare la carne dalla loro dieta. Che siano diventati completamente vegani o che abbiano semplicemente fatto lo sforzo di ridurre al minimo il loro consumo di carne, le persone di tutto il pianeta stanno adottando una dieta più vegetale e ricca di verdure.

Essere vegetariani significa non mangiare alcun prodotto animale, compresi tutti i pesci e il pollame. I vegetariani che consumano uova e latte o i loro derivati sono chiamati ovo-latto-vegetariani.

Coloro che evitano completamente tutti i prodotti animali sono chiamati vegetariani puri o “vegani”. Le diete vegetariane hanno il potenziale di benefici per la salute nella prevenzione e nel trattamento di alcune condizioni di salute, tra cui aterosclerosi, diabete di tipo 2, ipertensione e obesità.

Benefici chiave e vantaggi chiave di una dieta vegetariana

Diversi studi dimostrano che le diete a base vegetale forniscono ulteriori benefici per la salute. Un modo per cucinare senza grassi in eccesso è quello di farlo con le friggitrici ad aria calda, anche se ci sono anche altri modi per cucinare sano a casa, e perfetto per seguire una dieta vegetariana, come ad esempio con le griglie elettriche.

Ci prendiamo anche cura del mondo, in quanto contribuiamo a ridurre al minimo la nostra impronta di carbonio. Si stima che una dieta vegana emetta la metà della CO2 di una dieta carnivora.

Tra i principali vantaggi ci sono i seguenti.

Meno malattie e prevenzione di altre

Una dieta vegetariana equilibrata è ricca di fibre, fitonutrienti, antiossidanti, flavonoidi e carotenoidi ed è naturalmente povera di grassi saturi e colesterolo. Tutto ciò significa che gli individui vegetariani hanno generalmente un rischio più basso di malattie cardiache, malattie coronariche, ipertensione, obesità, diabete di tipo 2 e tumori legati alla dieta.

Dato che il colesterolo deriva solo dai cibi animali, le diete vegane non contengono colesterolo. Il colesterolo è un elemento importante di ogni cellula umana, ma la buona notizia è che il corpo umano può fare tutto il colesterolo di cui ha bisogno dagli alimenti vegani. In generale, i livelli di colesterolo “cattivo” dei vegetariani sono più bassi di quelli degli individui che mangiano carne.

I vegetariani, specialmente gli individui che seguono una dieta vegana, tendono ad essere molto più consapevoli delle loro scelte alimentari rispetto agli individui che mangiano carne e generalmente fanno scelte alimentari più sane e tendono ad esercitare più disciplina nel mangiare. Questi due componenti influenzano direttamente il fatto che gli individui vegetariani hanno un rischio molto limitato di obesità.

Gli individui non vegetariani tendono a sperimentare livelli elevati di saccarosio nel sangue, a volte piuttosto alti, solo dal consumo di saccarosio. Una dieta vegetariana equilibrata è abbastanza ricca di fibre e questo si traduce in un flusso costante di saccarosio nel sangue invece di picchi. Questo componente diminuisce il rischio di diabete di tipo 2 e può migliorare il controllo del saccarosio nel sangue se lo avete.

Le diete ricche di proteine, specialmente quelle animali, inducono l’escrezione urinaria di calcio, acido ossalico e urico, che sono i componenti chiave dei calcoli renali. Allo stesso modo, è stato trovato un legame tra la formazione di calcoli biliari e l’assunzione di grandi quantità di colesterolo e grassi, tipici delle diete a base di carne.

Per ragioni simili, i vegetariani hanno un rischio minore di osteoporosi. Poiché i prodotti animali inducono la decalcificazione delle ossa, mangiare carne favorisce l’osteoporosi. L’osteoporosi è meno comune nei paesi in cui il vegetarismo è predominante rispetto agli Stati Uniti, anche se questi ultimi hanno una maggiore assunzione di calcio.

Meno tossine nel tuo corpo

Una dieta vegetariana, specialmente se è anche ricca di cibo organico, è più pura e ha molta meno tossicità. Batteri, parassiti e tossine chimiche sono più presenti nella carne e nei frutti di mare rispetto ai prodotti vegetariani (specialmente frutta e verdura biologica). Come regola generale, i vegetariani tendono anche a mangiare meno cibo lavorato e ad avere una dieta sostenibile.

Altri benefici

Le diete vegetariane sono associate a un rischio ridotto di malattie cardiache ischemiche, ipertensione, diabete di tipo 2, obesità e alcuni tumori.

Inoltre, le diete vegetariane a basso contenuto di grassi, insieme ad altri componenti dello stile di vita sano, hanno dimostrato di essere efficaci nel trattamento di queste condizioni.

Una bassa assunzione di grassi saturi e colesterolo, e un’alta assunzione di verdura, frutta, cereali integrali, verdure verdi, noci e semi, e prodotti di soia ricchi di fibre e antiossidanti sono elementi di una dieta vegetariana che contribuiscono alla riduzione delle malattie croniche.

Problemi derivanti da una dieta vegetariana

Alcuni si preoccupano che una dieta vegetariana non riesca a soddisfare le esigenze nutrizionali del corpo. La verità è che è semplice mantenere un’alimentazione corretta attraverso una dieta vegetariana, che assicura una porzione sufficiente di proteine.

Inoltre, nessuna combinazione particolare di alimenti è essenziale per ottenere la proteina essenziale, poiché qualsiasi miscela vegetariana la fornisce.

È vero che la dieta vegetariana ha un contenuto proteico inferiore a quello di una dieta a base di carne, ma in altri termini è una virtù.

L’eccesso di proteine è associato alla formazione di calcoli renali, all’osteoporosi e probabilmente a malattie cardiache e cancro.

Una dieta basata su legumi, cereali, frutta e verdura ha la porzione elementare di proteine. L’eccessivo apporto proteico delle diete a base di carne non è elementare.

È semplice ottenere il calcio da una dieta vegetariana, poiché è contenuto in molte verdure verde scuro e nei fagioli. I cereali, i legumi e la frutta contengono una proporzione fondamentale di ferro.

Consigli per una dieta vegetariana equilibrata

Consigli per una dieta vegetariana equilibrata

Come possiamo vedere, mangiare una dieta vegetariana non solo fa bene al corpo, ma per proteggere la nostra salute mangiando solo cibi vegetali, dobbiamo prevenire carenze nutrizionali sia nei macro che nei micronutrienti, e dobbiamo anche mangiare una dieta varia, non solo basata su cereali e amidi. In altre parole, se non integriamo frutta, verdura, legumi e altri alimenti per diversificare l’apporto di nutrienti nella dieta, i risultati positivi della dieta vegetariana saranno diminuiti e le carenze e i pericoli saranno maggiori.

Per promuovere la salute mangiando una dieta vegetariana, ecco alcuni consigli:

  • Mangiare una manciata di noci ogni giorno per ottenere grassi buoni, antiossidanti, una buona proporzione di vitamine e minerali, così come il calcio da fonti vegetali.
  • Includi i semi nella tua dieta, poiché hanno il potenziale di fornirti porzioni gigantesche di calcio, ad esempio semi di papavero, semi di sesamo, semi di lino o altri semi.
  • Prendere il sole per almeno 30 minuti ogni giorno per ottenere la vitamina D che favorisce l’assorbimento del calcio di origine vegetale. Inoltre, la vitamina D si trova ampiamente nei latticini e nel pesce che non sono integrati nell’assunzione di cibo vegetariano.
  • Combinate legumi e cereali nella stessa ricetta per ottenere una proteina completa, ad esempio riso e cereali, polpette di lenticchie, polpette di fagioli e avena o altri mix di questi 2 gruppi di alimenti.
  • Includete le alghe nel vostro cibo per ottenere la vitamina B12, sia le alghe in polvere che le alghe fresche possono essere utilizzate per realizzare i vostri piatti.
  • Combinate le verdure a foglia verde o i legumi ricchi di ferro con una fonte di vitamina C per promuovere l’assorbimento del minerale, ad esempio lenticchie con succo di limone e capsico, spinaci o bietole con succo d’arancia.
  • Includete un po’ di frutta e verdura ogni giorno e usate l’olio d’oliva per avere più antiossidanti e nutrienti sani da aggiungere ai benefici di una dieta vegetariana.
Configurazione